Giorgio Di Rocco - miodottore.it

Chirurgia Corpo

Le competenze di Giorgio Di Rocco nell'ambito della Chirurgia Corpo


- ADDOMINOPLASTICA
- LIPOSUZIONE
- LIPOSCULTURA
- LIFTING BRACCIA
- LIFTING COSCE
- LIPOFILLING
- GLUTEOPLASTICA
- ASPORTAZIONE DI LESIONI NEVICHE, FIBROMI, ANGIOMI, ETC.

Intervento di Chirurgia Corpo: Addominoplastica

L'addominoplastica è l'intervento chirurgico eseguito per il rimodellamento dell'addome che assume un aspetto deformato a seguito di aumento eccessivo della componente adiposa e del rilassamento cutaneo (ptosi). Tale condizione si verifica a seguito di interventi chirurgici laparotomici che determinano esiti cicatriziali importanti o di aumento di volume dell'addome con successiva perdita di peso associata ad un rilassamento eccessivo della cute.
La rimozione chirurgica del tessuto adiposo e della cute in eccesso (dermolipectomia) conferisce all'addome un aspetto piano e tonico , ripristinando e talvolta migliorando l'aspetto della parete addominale.
Nella maggior parte dei casi, un regime alimentare ferreo associato all'attività fisica non riescono ad eliminare i difetti della parete addominale che talvolta sono accompagnati a laparocele (ernia della parete addominale post-chirurgica) o diastasi (allontanamento dei muscoli dalla linea alba) dei muscoli retti dell'addome. Queste due ultime condizioni patologiche necessitano di trattamento chirurgico da associare in corso di addominoplastica.
L'addominoplastica può essere completata secondo necessità da una liposuzione dei fianchi, dorsale o del pube. per rimodellare completamente il " giro-vita" a 360° .
L'intervento ha un timing di circa 120-150 minuti, viene eseguito in sala operatoria in anestesia generale, ed il paziente può fare ritorno a casa il giorno stesso o al massimo il giorno seguente.
La tecnica chirurgica prevede alcune fasi:
- Incisione trasversale cutanea in sede sovra pubica che si prolunga lateralmente verso i fianchi
- Scollamento della pelle e del grasso dalla parete muscolare senza mortificare i vasi linfatici locoregionali al fine di evitare la fastidiosa linforrea postoperatoria. Se lo scollamento chirurgico non oltrepassa l'ombelico, si parlerà di miniaddominoplastica oppure di addominoplastica completa qualora l'estensione dello scollamento in direzione craniale arrivi fino all'arcata costale. Questa ultima procedura da applicare nei casi più gravi, prevede la disinserzione ed il reinserimento dell'ombelico nella propria sede
- Qualora si rinvenga la presenza contemporanea di una diastasi dei muscoli retti dell'addome o di un laparocele, questi difetti vengono riparati con sutura semplice o rete in corso della stessa addominoplastica.
- La cute viene liftata verso il basso asportandone l'eccesso.
- Sutura intradermica dei lembi cutanei lungo la linea dell'incisione sovrapubica con eventuale posizionamento di drenaggio per 24-48 ore.
Si consiglia inoltre di eliminare il fumo per almeno due settimane prima dell'intervento e per il mese successivo al fine di evitare tutte le complicanze inerenti alla cicatrizzazione ed al consolidamento della cicatrice e le problematiche trombo-emboliche. Il paziente verrà invitato ad una mobilizzazione precoce , uscirà dal reparto di degenza con una medicazione compressiva che verrà sostituita dopo circa una settimana da una apposita guaina da indossare per circa un mese in modo continuativo al fine di evitare ecchimosi ed edema.
Gli ultimi due elementi fondamentali per consolidare e mantenere gli effetti benefici dati dall'intervento sono una corretta alimentazione e l'esercizio fisico da iniziare gradualmente già dopo 3-4 settimane dopo l'addominoplastica.

Intervento di Chirurgia Corpo: Lipoaspirazione

La lipoaspirazione o liposuzione o liposcultura è l'intervento chirurgico eseguito al fine di rimuovere l'eccesso di tessuto adiposo localizzato in alcune specifiche aree anatomiche quali il trocantere (culotte), addome, ginocchia, mento, cosce, dorso, etc.
Il chirurgo per effettuare l'intervento, dopo un accurato disegno preoperatorio, utilizzerà della sottili cannule (3-4 mm di diam. Max) collegate ad un macchinario per aspirazione per eliminare il tessuto adiposo in eccesso. Prima di introdurre le cannule verranno create delle piccole brecce chirurgiche di circa 2-3 mm sulla cute che permetteranno di aspirare le adiposi delle aree interessate.
Dopo aver effettuato una infiltrazione con una specifica miscela di soluzione fisiologica, anestetico e vasocostrittore nelle aree interessate, si procede con l'ausilio delle cannule alla frantumazione del grasso ("scasso") e delle sinechie fibrose create dalla cellulite ed alla successiva aspirazione dello stesso.
La liposuzione viene eseguita in anestesia locale o anestesia generale, tale scelta è subordinata al numero delle aree da trattare e alla quantità di tessuto adiposo da rimuovere.
La procedura chirurgica di solito non necessita di ricovero ma quando il paziente presenta una quantità di grasso da aspirare superiore a 1000 ml, è preferibile il ricovero di un giorno. Il timing chirurgico può avere ampie variazioni da 45 fino a 180 minuti. Al termine dell'intervento vengono suturate le incisioni chirurgiche con singolo punto di sutura o addirittura con steri-strip, si applica un bendaggio compressivo ed una guaina al di sopra sempre per limitare l'edema e le ecchimosi (per circa 30 gg).

Intervento di Chirurgia Corpo: Lifting braccia

Il lifting delle braccia o lifting brachiale, è l'intervento chirurgico che permette l'asportazione della cute rilassata e in eccesso a carico della faccia mediale delle braccia. Tale problematica si riscontra di solito a seguito di forti dimagrimenti secondari a dietoterapia o ancor di più a chirurgia bariatrica (chirurgia dell'obesità patologica) o a semplici rilassamenti cutanei locali.
Il lifting delle braccia può accompagnarsi talvolta ad una aspirazione del grasso in eccesso nella medesima regione anatomica. L'incisione chirurgica giace nella faccia interna delle braccia, può essere lineare o curvilinea.
Questo tipo di intervento si esegue in anestesia locale con sedazione, in alcuni casi si può eseguire in anestesia generale.
Il timing chirurgico è di circa 120-180 minuti.
Al termine dell'intervento si applica un bendaggio compressivo che, dopo 48-72 ore lascerà il posto ad una specifica guaina (da indossare per 4 settimane) che contribuirà alla limitazione delle ecchimosi e dell'edema.
Gli scopi che si prefigge l'intervento di lifting brachiale sono:
- rimodellamento della silhouette delle braccia per ridare tonicità ed eliminare la cute in eccesso
- rimozione dell'eccessiva adiposità localizzata
La paziente deve riposo per alcuni giorni.
Dopo alcuni giorni potrà iniziare progressivamente a svolgere attività leggere.
E' anche normale, una dolenzia diffusa, bruciore, gonfiore per diversi giorni dopo l'intervento.
La paziente dovrà indossare in maniera continuativa una guaina contenitiva per circa un mese per facilitare la retrazione cutanea.
Ecchimosi e edema (gonfiore) si risolvono per la maggior parte entro 2 - 3 settimane.
La paziente potrà riprendere l'attività fisica leggera 10 - 14 giorni dopo l'intervento, l'attività lavorativa e la guida dell'automobile potranno essere riprese entro 2 - 3 settimane, le attività sportive dopo 4 - 6 settimane.
Le pazienti sottoposte ad intervento chirurgico di lifting delle braccia hanno esternato una soddisfazione pressoché unanime sia per i risultati estetici ottenuti sia per il post operatorio poco doloroso, i tempi brevi di guarigione e la bassissima incidenza di complicanze.

Intervento di Chirurgia Corpo: Lifting Cosce

Il lifting delle cosce è un intervento che si esegue in sala operatoria ed in anestesia spinale/epidurale o generale. Esso comporta delle incisioni che, partendo dalla regione inguinale, raggiungono la faccia interna della radice delle cosce e, procedendo verso dietro, la regione glutea.
Attraverso tali incisioni la cute delle cosce, ed eventualmente dei glutei, viene stirata in alto in modo da eliminarne l'eccesso. La cute viene poi suturata nella nuova posizione.
L'intervento comporta delle cicatrici corrispondenti alle incisioni descritte; queste cicatrici potranno essere più o meno evidenti e potranno essere agevolmente coperte con un normale slip; le cicatrici stesse possono eventualmente essere migliorate chirurgicamente, in anestesia locale, non prima di sei mesi dall'operazione.
In alcuni casi sarà necessario posizionare un drenaggio aspirativo in corso di intervento.
I risultati sono in genere molto buoni subito dopo l'intervento; in alcuni casi però, per persone con cute particolarmnte tendente alla lassità, si può assistere, dopo qualche anno, a un progressivo ripristino della situazione originale. Nella grande maggioranza dei casi comunque questo non si verifica.

Intervento di Chirurgia Corpo: Gluteoplastica

Pochissimi chirurghi nel mondo eseguono l'intervento di gluteoplastica , purtroppo!!
Ormai tutte le donne italiane sanno quanto delle belle curve nella regione dei glutei siano seducenti, femminili ed eleganti.
Oggi, il profilo posteriore, il cosiddetto Lato B è diventato altrettanto importante quanto quello anteriore; infatti, un gluteo piatto è poco apprezzato così come un seno piatto.
La gluteoplastica , un intervento di chirurgia estetica, consente di raggiungere risultati straordinari, potendo cambiare in modo significativo la silouette delle pazienti, creando delle belle curve evidenti sia con, che senza abiti. Vestiti, jeans, gonne ed ogni altro indumento aderente non farà altro che evidenziare ancora di più le curve del gluteo. Diventerà motivo di orgoglio e non di imbarazzo anche l'effetto bikini.
La gluteoplastica, oggi è eseguita nel mondo da pochissimi chirurghi estetici. Infatti, tanto in italia che in tutta europa si ha poca familiarità con questa procedura per cui, moltissimi professionisti, sbagliando, creano una sorta di terrorismo psicologico verso i pazienti che invece vorrebbero approcciarsi con serenità a questo intervento.
La gluteoplastica è sicura e non è in alcun modo più rischiosa di tutte le altre metodiche di chirurgia estetica, a patto che si adotti la tecnica più appropriata.
L'intervento di gluteoplastica dura circa 1h e 30 min e lo si può eseguire tanto in anestesia locale che in anestesia generale (a seconda delle preferenze della paziente). La cicatrice si trova nella piega interglutea, ovvero tra i due glutei, per cui risulta invisibile sia in piedi che sdraiati.
La gluteoplastica non è un intervento doloroso, e ci si può sedere il giorno stesso dell'intervento. Come unica raccomandazione, dopo una gluteoplastica si deve evitare attività sportiva per almeno 5 settimane e si deve dormire a pancia in su per una settimana.
Sono richiesti controlli post-operatori settimanali e si deve indossare una guaina specifica per 4 settimane. Le protesi attuali utilizzate per la gluteoplastica non vanno sostituite ma nel tempo si consiglia di eseguire dei controlli ecografici.
Importante ricordare che dopo l'intervento di gluteoplastica, eventuali iniezioni dovranno essere praticate nel braccio.
Molto spesso, associo alla gluteoplastica una liposuzione dei fianchi e ad un trasferimento del grasso prelevato in vari punti per ottimizzare ancora di più il risultato ottenuto.
Il cambiamento che possiamo ottenere con le protesi dei glutei è straordinario e in grado di cambiare in modo significativo la propria immagine.

I NOSTRI PARTNER

© 2018 Giorgio Di Rocco . Tutti i diritti riservati | Design by Born To Fly